stagione

LE PAGELLE DEL DIRETTORE – Immobile e Correa sono irriconoscibili. Fares in regressione

Notizie Lazio: pagelle direttore

Le pagelle del direttore Stefano Benedetti

redazionecittaceleste

Reina: 6 Con il pallone tra i piedi è sempre preciso e puntuale. Forse, anche questa volta, il portierone spagnolo avrebbe potuto fare qualcosa in più nell’occasione del primo pareggio calabrese. Al 50esimo non riesce a parare il rigore a Simy. Portiere da una parte e pallone dall’altra. Al 77esimo sul 2-2 con una grande parata tiene a galla i biancocelesti.

Patric: 6 Viene schierato alla destra di Acerbi. È dinamico e attento. Commette pochi errori.

Acerbi: 6 Nei primi venti minuti di gioco la fa da padrone nella propria area di rigore. Al 29esimo però perde la marcatura di Simy. Il centravanti nigeriano carica il destro e di punta sorprende Reina che non riesce a metterci i guantoni. Gol più che evitabile, 1-1.

Radu: 6.5 Torna in campo dal primo minuto e crea subito il panico. Al 14esimo riceve il pallone, alza la testa, cerca Milinkovic e lo serve con i giri contati. Il Sergente si coordina, apre il piattone e al volo sigla il gol del vantaggio biancoceleste. All’83esimo viene sostituito. Al suo posto entra Pereira.

Marusic: 5 Torna a destra. Gioca una partita sotto tono. Può fare di meglio e lo ha ampiamente dimostrato. Tanta grinta ma poche idee.

Leiva: 5 Scende in campo davanti alla difesa. Gioca un buon primo tempo ma si vede che la sua condizione fisica non è ancora al 100%. Smista un innumerevole quantità di palloni. Fa ripartire il contropiede e mette ordine in mezzo al campo. Al 70esimo viene sostituito. Al suo posto entra Escalante.

Escalante: 6 Scende in campo negli ultimi venti minuti di gioco. Fa il suo e lo fa bene. Proprio da una sua conclusione arriva il vantaggio biancoceleste. Caicedo intercetta il tiro, si coordina e sigla il gol del 3-2.

Pereira: SV Subentra all’83esimo al posto di Radu.

Milinkovic: 6 realizza un gol di estrema bellezza colpendo il pallone con un piattone al volo che immobilizza il portiere del Crotone Cordaz. Siamo al quarto d’ora di gioco. Da lì in poi sparisce dai radar. Si divora due gol nella ripresa contro la difesa della squadra ultima in classifica. Purtroppo il suo talento non va di pari passo ad una costanza di rendimento che lo lancerebbe nel firmamento dei centrocampisti d’Europa.

Luis Alberto: 6 la sua gara inizia al 40esimo del primo tempo quando, dalla sua mattonella, fa partire un tiro dal limite dell’area di rigore che si insacca alla destra di Cordaz. Poi sparisce. Lo vediamo portare troppo il pallone senza trovare soluzioni oer i suoi compagni di squadra.

Fares: 4 sembrava essere in netto miglioramento. A Torino contro la Juventus la sua gara era stata la migliore della sua avventura biancoceleste ma oggi provoca il calcio di rigore per un fallo su Messias che porta al pareggio del Crotone. Si vede poco. La regressione è netta. Sostituito nel cuore della ripresa da Lulic

Lulic: 5 entra intorno alla metà del secondo tempo. Prova a dare un po’ di carica e velocità alla squadra ma il suo impatto con la gara non è indimenticabile

Correa: 4 la sua gara è a dir poco impalpabile. Mai utile a nulla. Corre a vuoto senza meta. Un giocatore completamente da recuperare. Sostituito a un quarto d’ora dalla fine con Muriqi

Muriqi: 5 impatto totalmente impalpabile con la gara.

Immobile: 4.5 continua ad essere la controfigura del grande bomber ammirato fino a poco più di un mese fa. La sua generosità non è mai in discussione però. Lotta su ogni pallone ma non riesce a far male come sa fare. Sostituito a un quarto d’ora dalla fine da Caicedo

Caicedo: 7 gli bastano pochi minuti per mettere a posto la situazione. Su un tiro da fuori area di Escalante intercetta il pallone lo sistema e fulmina il portiere del Crotone Cordaz

Inzaghi: 6.5 la sua squadra vince ma soffre troppo subendo due gol dall’ultima in classifica. La sensazione è che i senatori stiano vivendo un momento di grande sofferenza. Siamo lontani dal vedere la squadra della scorsa stagione. Questo il Mister li sa bene. Ma oggi era importante vincere. E la Lazio ha vinto!

Potresti esserti perso