Inzaghi-Lotito, incontro segreto martedì sera

Inzaghi-Lotito, incontro segreto martedì sera

E’ arrivata un’altra fumata grigia per i nodi tecnici e una piccola divergenza di 500mila euro sul rinnovo

Inzaghi-lazio

ROMA – L’incontro non c’è stato ieri sera, bensì in gran segreto la sera prima a Formello, rivela ilMessaggero. Inzaghi non vuole bruciarsi subito e fare la fine dei suoi predecessori: Petkovic e Pioli, soprattutto. Non è un caso che nelle scorse settimane abbia fatto la voce grossa e lanciato continue frecciate alla società per metterla con le spalle al muro, senza giri di parole, per il bene della Lazio: con tre competizioni, la rosa va rinforzata e non smembrata. Per carità, il mercato ha le sue leggi ed è anche giusto che Lotito non si precluda nessuna plusvalenza, ma allora Inzaghi pretende certezze sui futuri investimenti: no a nuovi giovani stranieri da far crescere, la Lazio ha bisogno di giocatori pronti. In particolare Simone direbbe sì alle dolorose cessioni di Keita e de Vrij, ma assolutamente no a quella di Biglia. Concetto ribadito anche nel vis a vis tenuto nascosto martedì notte per via della seconda fumata grigia. Patti chiari, panchina lunga: in caso di diniego di queste garanzie non è in dubbio la firma d’Inzaghi, ma il destino della squadra.

CONTRATTO

Solo una questione secondaria la parte economica del discorso. C’è solo una piccola divergenza economica sul rinnovo: 1,5 milioni – spiega Repubblica – chiede il tecnico, ma alla fine si accontenterebbe del biennale a 1 milione con opzione per il terzo anno a favore della Lazio. Il problema è dover accettare determinate cessioni dolorose senza conoscere poi il futuro: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy